Il Talent Recruiting per le PMI Italiane

Talent Recruiting ed Employer Branding sono parole che affollano i meeting aziendali e pane quotidiano  per gli HR Manager di multinazionali e grandi aziende italiane;  il punto pero è un altro e cioè come fanno le classiche PMI italiane, perno portante della nostra economia, ad attrarre specialisti con solide professionalità e manager di talento.  Abbiamo intervistato Anna Maria Moretto Amministratore Delegato di Laica spa, esempio classico di azienda italiana che negli anni ha cavalcato l’onda del successo ed avviato da qualche anno un processo di innovazione che ha investito prodotti, mercati e persone.

Abbiamo chiesto a Anna Maria Moretto come fa una media azienda del canale Eldom ad attrarre talenti e a competere con multinazionali dai brand noti

Moretto “Chi viene da una multinazionale, se sa cogliere il giusto spirito che regna nella Pmi Italiana, ha l’opportunità di lavorare in un contesto flessibile, rapido, dove il confronto è immediato con la proprietà e con il Top Management; diciamo che c’è maggiore attenzione alle persone. Il manager sa che la sua voce è ascoltata. Tutto questo genera processi di innovazione per una maggiore soddisfazione del cliente sia trade che il consumatore finale”.

Quando si trova a colloquio con un candidato per una posizione manageriale quali sono i punti chiave che vuole approfondire?

Moretto “Parto dall’esperienza professionale, meglio se preceduta da un percorso formativo adeguato al ruolo da ricoprire; entro in dettaglio sui progetti che ha portato avanti, sia di successo che di insuccesso; cerco di capire come ha affrontato i progetti complessi, difficili, quali competenze personali ha messo in gioco. Credo che una lettura attenta delle esperienze professionali, sia la chiave di volta in un colloquio.

Puo raccontarci come si articola il percorso di selezione all’interno di Laica, chi è coinvolto oltre lei e che peso ha nella scelta del candidato?

Moretto “Sia io che mio fratello Maurizio, siamo coinvolti in prima persona nella scelte delle persone che lavorano in Laica, ma anche chi nel quotidiano dovrà lavorare con il nuovo arrivato; questo è importante, perchè oltre alle competenze, deve esserci il giusto affiatamento per creare una squadra vincente e unita. Bisogna lavorare in un ambiente piacevole per stare bene.

Un ultima domanda, siamo giunti alla fine della selezione e tocca a lei decidere tra 2 candidati, bravi entrambi per motivi diversi. Cosa la spinge a preferire uno anziché l’altro?

Moretto “in questo caso la molla è l’empatia, il feeling; in un ulteriore incontro cerco di “rileggere” alcuni piccoli dettagli, ad esempio lo standing o l’energia, che fanno la differenza. E scelgo la persona che è più in linea con una realtà dinamica come la nostra.

Benedetto Caramanna:  grazie, devo dire che sono considerazioni molto interessanti e soprattutto la testimonianza di un’azienda d’eccellenza in Italia.

Sales Line srl

www.salesline.it
Specialisti in Selezione

talent recruiting employer brandind

talent recruiting employer brandind